Eventi / Notizie

02 dicembre 2016: La terra trema ancora

Nel pomeriggio di ieri scosse di magnitudo 3.9 e magnitudo 3.5 avvertite in provincia di Macerata alle ore 12:30, epicentro a Fiordimonte; ipocentro a 10 km. In serata terremoto di magnitudo 3.2 avvertito nel Maceratese, poco dopo replica di magnitudo 3.2.


Torna la paura nel centro Italia

Alle 19,11 del 26 Ottobre 2016 la prima scossa, di magnitudo 5.4 della scala Richter, a 9 chilometri di profondità, con epicentro nella provincia di Macerata, tra Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita (dove sono crollate alcune case), e Preci. La terra ha tremato a lungo anche a Roma, L’Aquila, Perugia, e Terni. Ed è stata avvertita in Friuli, in Veneto e perfino in Austria.

Dopo la più forte, altre scosse sono state registrate: alle 19,55 con una di magnitudo 3.0 e alle 20,39 con magnitudo 3.4, e poi quella delle 21,18, ancora più forte della prima e poi una terza (per intensità) poco dopo le 23: 4,6.

Fino alle 23 sono state circa 60 le scosse localizzate dalla Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) nel centro Italia, lo riferisce in una nota l’ Ingv, tra il terremoto di magnitudo 5.4 e quella di magnitudo 5.9 si sono verificati 5 eventi di magnitudo maggiore o uguale a 3.0.

Successivamente al terremoto di magnitudo 5.9 e fino alle ore 23.00 italiane, sono stati 18 i terremoti di magnitudo maggiore o uguale a 3.0.

Le scosse sono state localizzate nella zona al confine tra Marche e Umbria, a nord dell’area attivata il 24 agosto. I due epicentri sono ubicati tra le province di Macerata, Perugia e Ascoli Piceno.


Terremoto
Campo  AMATRICE  –  2° Contingente

Emozioni Forti e tanti cuori e loghi uniti per un unico scopo


Terremoto
Anche la Protezione Civile di Fornacette da il suo contributo

Sabato 03/settembre alle ore 03,30 due volontari di Protezione Civile di questa Associazione sono partiti alla volta delle zone terremotate per dare un loro piccolo contributo a un grande dramma; aiutare chi in questi momenti sta vivendo sulla propria pelle il TERREMOTO.

Serena BANI e Francesco GIACALONE, entrambi Infermieri, per una settimana saranno Cuochi al Campo Base Nazionale A.N.P.A.S. di Amatrice per rifocillare i 200 sfollati e i 60 volontari che in questi momenti operano sul territorio.

Il Volontariato in generale e quello di Protezione Civile in particolare è questo, non importa chi sei o cosa sei, l’importante è aiutare chi ha bisogno.

Nelle prossime settimane è prevista una turnazione di Volontari con nuove partenze anche dalla nostra Associazione.


Terremoto Centro Italia

INFORMAZIONE ai CITTADINI

A seguito dell’evento sismico tra le province di Rieti e Ascoli Piceno registrati nella notte del 24 agosto, informiamo i Cittadini che i Volontari della Pubblica Assistenza di Fornacette sono pronti a partire non appena il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, attraverso le sale operative regionali, ne farà richiesta. In questa fase delicata saranno allestiti i campi di accoglienza della popolazione, misure temporanee che comunque richiederanno un forte impegno di Volontari nei prossimi mesi, per dare un tetto, un pasto e un aiuto a chi ha perso tutto nel sisma.
Inutile dire che la situazione è drammatica al punto che ci sono enormi difficoltà di accesso alle zone rosse e che purtroppo sarà un’emergenza lunga che si protrarrà anche nei mesi invernali. Abbiamo ricevuto alcune richieste di persone intenzionate a dare una mano recandosi direttamente nelle zone terremotate. In merito a questo vi chiedo di contattare i Responsabili di Protezione Civile dell’ Associazione che vi daranno informazioni a riguardo.

Comunichiamo che ANPAS ha aperto un conto corrente per supportare le comunità colpite, pertanto invitiamo ai cittadini di operare in due maniere:

1. Recandosi con le donazioni (che saranno certificate attraverso apposita ricevuta e successivamente con la divulgazione del bonifico) presso 3 punti:

-PUBBLICA ASSISTENZA FORNACETTE via Genova, 35 Fornacette dalle ore 08.00 alle ore 19.00
-TIFO PISA via delle Case Vecchie, 12 dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 19.30
-SEDE “POIMABRIAI” via Gagarin, 12 dalle ore 17.00 alle ore 00.00

2. Effettuando in autonomia la donazione:
IBAN : IT40 D033 5901 6001 0000 0145 550
INTESTAZIONE: ANPAS – ASSOCIAZIONE NAZIONALE PUBBLICHE ASSISTENZE
CAUSALE: TERREMOTO ITALIA CENTRALE
BIC (per bonifici dall’estero) : BCITITMX

So lo scetticismo che riguarda le donazioni in denaro ma purtroppo abbiamo bisogno anche di queste, se pur piccole.

Visti i numerevoli centri di raccolta e data la difficile gestione di beni materiali, abbiamo pensato di raccogliere piccole quantità (trasportabili con il Pick up della Pubblica Assistenza al momento della partenza dei volontari) di beni materiali o alimentari “particolari” (alimenti senza glutine o senza lattosio a lunga conservazione, omogenizzati, latte in polvere, ecc…) Saranno comunque ben accetti anche altri generi alimentari e oggetti, purchè nuovi.
Oggi, come sempre, agiamo con spirito di solidarietà e siamo concretamente vicini al dolore delle persone colpite da questa grave tragedia. Dolore che riporta tutto all’essenziale e ridefinisce le priorità… Noi nel nostro piccolo cerchiamo di rendere più dolce tutto ciò anche grazie al vostro aiuto.
Si ringraziano Fabio Grasci Puccini e Gianluca Lugli e tutti i ragazzi del gruppo “Poimabriai” per essersi resi disponibili alla raccolta.


28° festa del VOLONTARIATO

28° festa VOLONTARIATO


1° Corso M.M.T. – Esito Finale

Sabato 02/07/2016 si è svolto l’esame di teoria e pratica del CORSO MMT Anpas Toscana
E’ stata una giornata positiva che ha impegnato sia i volontari che i formatori/istruttori.
A fine di questa esperienza che ci ha impegnato praticamente per 2 mesi (prime lezioni 7/5) direi che le conclusioni sono positive e che sicuramente è un robusto primo passo in questo settore.

Si ringraziano tutti gli istruttori per l’impegno, la professionalità e la capacità di confronto e di crescita che hanno dimostrato.

Un ringraziamento particolare alla PA Castellina e Enrico Lorenzini che hanno organizzato la logistica e i pranzi per tutto il corso per svariati sabati.

Un riepilogo con qualche numero:
– Istruttori Anpas riconosciuti dal CORV: 5
– Volontari che hanno frequentato il corso: 22
 – Volontari ammessi all’esame: 19 (3 volontari non sono stati giudicati pronti all’esame)
– Volontari presenti il giorno dell’esame: 14
– Volontari che hanno superato l’esame teoria e pratica:12 (2 volontari sono risultati NON idonei alla pratica)
– Volontari a cui è stato richiesto di proseguire pratica con almeno altre 8h di perfezionamento con istruttore: 5

E’ stata l’occasione anche per completare l’esame dei 2 volontari “rimandati” all’esame CORV di ottobre

Grazie all’esperienza maturata in questo primo corso, sarà possibile proseguire in autunno con una nuove sessione in altra zona.