1° Corso Macchine Movimento Terra (MMT)


Esito Finale CORSO MMT Anpas Toscana
Sabato 02/07/2016 si è svolto l’esame di teoria e pratica del CORSO MMT Anpas Toscana
E’ stata una giornata positiva che ha impegnato sia i volontari che i formatori/istruttori.
A fine di questa esperienza che ci ha impegnato praticamente per 2 mesi (prime lezioni 7/5) direi che le conclusioni sono positive e che sicuramente è un robusto primo passo in questo settore.
Si ringraziano tutti gli istruttori per l’impegno, la professionalità e la capacità di confronto e di crescita che hanno dimostrato.
Un ringraziamento particolare alla PA Castellina e Enrico Lorenzini che hanno organizzato la logistica e i pranzi per tutto il corso per svariati sabati.
Un riepilogo con qualche numero:
Istruttori Anpas riconosciuti dal CORV: 5
Volontari che hanno frequentato il corso: 22
Volontari ammessi all’esame: 19 (3 volontari non sono stati giudicati pronti all’esame)
Volontari presenti il giorno dell’esame: 14
Volontari che hanno superato l’esame teoria e pratica:12 (2 volontari sono risultati NON idonei alla pratica)
Volontari a cui è stato richiesto di proseguire pratica con almeno altre 8h di perfezionamento con istruttore: 5
E’ stata l’occasione anche per completare l’esame dei 2 volontari “rimandati” all’esame CORV di ottobre
Grazie all’esperienza maturata in questo primo corso, sarà possibile proseguire in autunno con una nuove sessione in altra zona.


Sabato 07 Maggio a Castellina Marittima (LI) si è svolto, sotto la supervisione di formatori regionali, il 1° corso per Macchine Movimento Terra (MMT).

Lo scopo di questo corso è di conferire l’abilitazione, in ambito di Protezione Civile, alla guida delle minipale idrauliche fornendo tutte le indicazioni teoriche e pratiche per un utilizzo corretto e contemporaneamente sicuro.

Il corso non è orientato solo all’insegnamento delle tecniche di conduzione ed utilizzo delle Macchine Movimento Terra (MMT) e dei DPI, con particolare attenzione ai rischi specifici derivanti dall’utilizzo di queste attrezzature, ma soprattutto a rendere gli operatori coscienti sul proprio ruolo e responsabilità.